Teatro Caverna

Associazione culturale // La cultura è il nostro ossigeno, ABoccAperta respiriamo: ricerca artistica teatrale - arti visive - letteratura - musica - cinematografia

2023 | Bergamo - Brescia

BGBS2023


La Capitale italiana della cultura è stata istituita nel 2014 e ha tra gli obiettivi quello di sostenere, incoraggiare e valorizzare l’autonoma capacità progettuale e attuativa delle città, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, la crescita e lo sviluppo economico.



INAUGURAZIONE
Il 20, 21 e 22 gennaio 2023 avrà luogo l’inaugurazione ufficiale di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023. Tre giorni di eventi che vedranno i teatri, le piazze, le vie e i luoghi della cultura delle due città trasformasi in contenitori culturali a tutto tondo.



MEMORIA PRESENTE
Il progetto si sviluppa attorno ad un concetto base: abitare i luoghi della cultura. Dunque, coinvolgere i residenti dei territori nella gestione e programmazione di attività culturali, invitando a coordinare le azioni artisti affermati del panorama nazionale ed internazionale. Si tratta dunque di ospitare delle residenze artistiche rendendole punto di partenza per una partecipazione attiva dei cittadini nella costruzione di luoghi della cultura, dislocati particolarmente nelle periferie meridionali della città di Bergamo, e in piccola parte nella periferia ovest di Brescia e nel territorio provinciale.



CHE SPETTACOLO IL 2023!
Il programma culturale della Capitale per le nuove generazioni

Il progetto nasce da una co-progettazione fra gli enti dei due territori che si occupano di offerta culturale per le nuove generazioni e l’Assessorato alla Cultura di Bergamo e di Brescia, con l’obiettivo di creare offerta multidisciplinare e di qualità, dedicata alle nuove generazioni e al contempo di creare un sistema di rete tra operatori che possano operare in modo integrato e coordinato a livello sovra-locale, tra le due province.





Pioverà Bellezza collega l’arte del teatro alla spontaneità dei ragazzi delle scuole medie.
Si tratta di un progetto partecipato e condiviso tra 7 compagnie teatrali e 15 scuole secondarie di primo grado, nel quale oltre 1.570 studenti, veri protagonisti del percorso, attraverso il teatro, le sue forme, i suoi colori e la sua bellezza, possono far sentire la propria voce e la propria presenza alla città intera.
Gli operatori di Teatro Caverna sono attivi nelle scuole dell’IC Muzio nei quartieri di Colognola e Villaggio degli sposi