Teatro Caverna

Associazione culturale // La cultura è il nostro ossigeno, ABoccAperta respiriamo: ricerca artistica teatrale - arti visive - letteratura - musica - cinematografia

11 febbraio | Spazio Caverna

Al mattino


Sabato 11 febbraio, ore 21.00 - Spazio Caverna

Artisti Drama

AL MATTINO


ispirato a Descrizione di un mattino di Ida Fink
con Rocco Ancarola e Nicoletta Nobile
regia Stefano Vercelli
produzione Artisti Drama



Siamo nella Polonia occupata dai nazisti, in quel tempo che “gli ingenui erano soliti chiamare tempo di guerra”, ma che è qualcosa di più e di diverso: un progetto di distruzione e ricostruzione dell’umanità su basi del tutto nuove, un progetto di trionfo di un popolo e di un’ideologia, come mai si era cercato di realizzare nella storia. Si produce così un evento traumatico, la Shoa, che spezzerà per sempre il Tempo in un prima e un dopo.



Ida Fink, scrittrice israeliana di lingua polacca, con il libro di racconti “Tracce”, scritto nel 1996, ma uscito in Italia solo nel 2003, ha scelto il frammento, l’accenno, l’incompiuto, per raccontare un evento cui ci si può accostare, ma non comprendere e possedere, senza esserne inghiottiti.
Ida Fink vede le tracce di questa tragedia nei piccoli mutamenti quotidiani, nelle abitudini che si trasformano, nel linguaggio che ha bisogno d’inventare parole nuove, nelle biografie che procedono attraverso percorsi inaspettati.



In un’intervista rilasciata presso l’Istituto polacco a Roma, nel novembre del 2002, Ida Fink spiega che le si rimprovera di scrivere sottovoce, come se schiudesse una finestra e guardasse con un occhio solo. Ma è possibile accostarsi diversamente a quell’inesprimibile disastro che ha macchiato indelebilmente il secolo appena concluso, disvelando il vero volto delle ideologie: quello sanguinario, antiumano, che pur di ridurre l’esistenza ad un ordine ritenuto ‘sacro’ è capace di annullarla?

Da questa domanda e dalle riflessioni nate sul testo teatrale Descrizione di un mattino inizia la ricerca teatrale di Artisti Drama, per dare vita ad una mise en scéne in cui due attori, al centro di uno spazio vuoto, con le luci creano il loro nascondiglio e accompagnano lo spettatore verso il loro dolore privato che diviene dolore di un intero popolo.



BIGLIETTERIA
Spazio Caverna è in Via Tagliamento 7 a Bergamo.
Per l’ingresso è necessaria la tessera annuale di Teatro Caverna (2€)
Intero: 10€ - Ridotto per i residenti di Grumello al Piano: 5€
I posti sono limitati pertanto è caldamente consigliata la prenotazione
3891428833 - info@teatrocaverna.it
La stagione teatrale Abbocaperta è organizzata con il sostegno del Comune di Bergamo e Bergamo per i giovani